il selfpublishing è la tortuosa via del…

(C) Jody Sticca / Flick: C'è chi aspetta la pioggia (CC)
(C) Jody Sticca / Flick: C’è chi aspetta la pioggia (CC)

Nulla! Avete presente la “Storia infinita” e il fantomatico Nulla che divora tutto?

Il selfpublishing è la risposta a una pessima editoria, a dei tempi lunghi, e alla spocchia di molti editori che fanno solo perdere tempo e che, però, loro, tempo non ne vogliono perdere.

Ho letto articoli, su articoli, su articoli sul selfpublishing, sull’editoria, scritti da editori, da editor, da gente che bazzica nel mondo del self, ma che non ha letto nemmeno un solo libro autoprodotto e che pretende di forse fare una classifica degli autori selfpublisher più bravi.

Continua a leggere “il selfpublishing è la tortuosa via del…”

Annunci

lo scrittore in crisi: ridere o demordere?

Autori: Richard Greenhill e Marie De Ryck, fonte: http://www.shadowrobot.com

Una volta accadde un fatto strano.

Uno scrittore che conosco e, a cui non avevo chiesto mai di comprare le mie opere, seppe dell’uscita di “Deve accadere”, la mia raccolta di 15 racconti. Volle comprare la raccolta di racconti.

Lo scrittore non aveva mai pubblicato nulla in vita sua se non un romanzo su cui una casa editrice aveva fatto editing per due o tre anni e alla fine il testo era grondante di refusi. Il primo degli almeno venti refusi figurava in bella vista sulla prima pagina.

Continua a leggere “lo scrittore in crisi: ridere o demordere?”

Gemelle incompatibili di Martina Munzittu

L’autrice indipendente Martina Munzittu (presente su twitter, facebook, …), arriva alla sua seconda pubblicazione con il libro “Gemelle incompatibili”.

Il libro può essere acquistato in libreria, su Amazon. Inoltre l’autrice ne regala la copia digitale e-book (in formato file ePub/Mobi/PDF)a chiunque si iscriva alla sua mailing list. Maggiori informazioni sul suo sito: martinamunzittu.com.

Continua a leggere “Gemelle incompatibili di Martina Munzittu”

Un lettore un giudizio…

Ho… avevo… ho… intenzione di pubblicare una raccolta di racconti per conto mio. Senza editore. Per diversi motivi. Uno è che per l’appunto è una raccolta di racconti. Di solito gli editori non pubblicano raccolte di racconti e, se per valutare un romanzo poi non rispondono perché ci trovano tante cose che a loro non piacciono, posso immaginare una raccolta di racconti. Diventa difficile.

Continua a leggere “Un lettore un giudizio…”