Un torneo di selfpublisher non self a colpi di clic

(C) Jamierodriguez37 at Morguefile

Arriva alla conclusione il concorso che menziona selfpublisher per avere una certa risonanza. Oramai i selfpublisher vengono scomodati per qualsiasi cosa visto che fa “notizia”.

Indetto da Mondadori e una fantomatica Kobo Editions. Chi sarà mai questa Kobo Editions? Non sapevo che Kobo fosse un editore. Kobo è un retailer, ovvero, un mero distributore.

Tra l’altro pubblicheranno solo su piattaforma Kobo che è nota essere quella dove si vende di meno assieme a Apple iBookStore e Google Play Libri. Hanno escluso la pubblicazione su Amazon. Ovviamente.

Continue reading “Un torneo di selfpublisher non self a colpi di clic”

“Il voltapagine” di David Leavitt

(C) Davide Restivo / Flickr
(C) Davide Restivo / Flickr

Sinossi: Paul Portfield è un pianista diciottenne che sogna di diventare un grande concertista, accontentandosi, per il momento, di fare da assistente all’affascinante Richard Kennington, musicista all’apice del successo. Quando fra i due sembra nascere un sentimento che va ben oltre la semplice infatuazione, Paul deve fare i conti con se stesso, misurandosi con il suo talento e le sue speranze. Un romanzo intenso e delicato sulla giovinezza, la passione e il desiderio.

La mia idea: Nel libro “Il voltapagine” di David Leavitt, la storia è moto asciutta e scarna, incuriosisce e lascia anche tanto amaro in bocca. Ci si lega subito al personaggio di Paul, ragazzo di 18 anni che viene usato, viene deluso, ma che combatte interiormente, che è triste, che prova a venir fuori e a capire il mondo. Tutto questo non viene detto, viene mostrato attraverso il modo di agire del personaggio, attraverso i suoi dialoghi con gli altri personaggi. Lo stile dell’autore è ben definito, sembra quasi di leggere un classico, un classico scritto decisamente bene, con personaggi coerenti, che rincorrono tutti la felicità o una porzione della stessa, la soddisfazione personale, a volte anche il vuoto interiore. Continue reading ““Il voltapagine” di David Leavitt”

“Le parole confondono” nelle librerie Mondadori

romanzo
foto copertina: ©istockphoto.com/olaser

Sì, avete capito bene.

Il mio primo romanzo in ebook è in edizione cartacea su inMondadori. Potete ordinarlo e poi ritirarlo in una libreria Mondadori di vostra scelta. Bella cosa, perché così non dovete restare in casa in attesa del corriere.

Lo potevate già ordinare su Amazon, ma se non gradite Amazon, ora c’è inMondadori.

Il costo per un libro di 396 pagine è proprio irrisorio. Nemmeno 11 euro.

In ebook è su Amazon, Apple iBookStore, Google Play, Kobo Books, inMondadori, LaFeltrinelli.

Continue reading ““Le parole confondono” nelle librerie Mondadori”

Deve accadere nelle librerie Mondadori

in cartaceo
in cartaceo

Sì, avete capito bene.

Il mio primo ebook è in edizione cartacea su inMondadori. Potete ordinarlo e poi ritirarlo in una libreria Mondadori di vostra scelta. Bella cosa, perché così non dovete restare in casa in attesa del corriere.

Lo potevate già ordinare su Amazon, ma se non gradite Amazon, ora c’è inMondadori.

Il costo per un libro di 134 pagine è proprio irrisorio. Nemmeno 6 euro.

In ebook è su Amazon, Apple iBookStore, Google Play, Kobo Books, inMondadori, LaFeltrinelli.

Continue reading “Deve accadere nelle librerie Mondadori”

Viaggio dentro una storia: nuova recensione

Dopo la recensione di Carla Rita Francesca Monticelli (disponibile a questo link) è arrivata una recensione del mio ultimo e-book “Viaggio dentro una storia”.

Questo testo è un racconto onirico di circa 6’000 parole, ma preferisco che siano gli altri a dire cos’è il mio testo e se è piaciuto o meno. Vi lascio alle due recensioni: Continue reading “Viaggio dentro una storia: nuova recensione”

Prima recensione per “Viaggio dentro una storia”

Se non tutti sanno, il mio secondo e-book (il primo è sempre qui in formati vari), un racconto onirico, è disponibile su Amazon, Kobo e inMondadori nei formati Mobi ed ePub.

Continue reading “Prima recensione per “Viaggio dentro una storia””

Sconfiggere il #selfpublishing

Meno male che in questo articolo c’è qualcuno che sconfiggerà il selfpublishing e ce ne libererà una volta per tutte. Ora siamo veramente salvi. Alleluja!

Forse scrivere solo l’articolo sul Premio Calvino non avrebbe richiamato sufficienti lettori? Bisognava nominare il self-publishing perché fa moda? Tanto moda che tra poco anche Mondadori aprirà la sua piattaforma di self-publishing?

Continue reading “Sconfiggere il #selfpublishing”