“Come Dio comanda” di Niccolò Ammaniti

Finalmente ce l’ho fatta. Ho trovato il tempo per finire di leggerlo.

Un romanzo di quelli come piacciono a me, belli lunghi e interessanti. Con una bella sfilza di personaggi che impari a conoscere man mano. Nel romanzo ci sono anche alcune tecniche narrative che ho riconosciuto e di cui ho apprezzato l’utilizzo. Sto parlando dell’uso di storie parallele che mantengono l’attenzione del lettore su più fronti, inoltre l’importanza fondamentale di quella che è l’ambientazione. Se non fosse stata curata come Ammaniti ha fatto, il romanzo avrebbe ceduto, infatti l’ambiente di Varrano, il paesino dove si svolge la vicenda, è al centro della storia assieme ai personaggi e al tremendo nubifragio che coincide con il climax del romanzo.

Continue reading ““Come Dio comanda” di Niccolò Ammaniti”

Annunci

“Io non ho paura” – meglio il film o il romanzo?

Dopo aver letto il libro di Niccolò Ammaniti ho visto il film (di Gabriele Salvatores) tratto dall’omonimo romanzo.

In genere è difficile che un libro sia trasportato al cinema senza perdere il potere evocativo e narrativo che lo ha prodotto. Molte cose nel film devono essere escluse dalla narrazione per motivi di tempi, che tra romanzo e pellicola non coincidono, inoltre la psicologia dei personaggi viene ridotta e a volte salta del tutto. Mentre in una scena di un romanzo si possono conoscere i sentimenti del personaggio in una data situazione, ciò non può essere sulla pellicola.

Continue reading ““Io non ho paura” – meglio il film o il romanzo?”