Perché non partecipo a premi e concorsi

In genere uno scrittore deve partecipare a premi e concorsi, mettersi in gioco, giusto?

L’unico premio a cui partecipo convinto è il Premio Italo Calvino. Vi ho partecipato l’anno scorso con un romanzo e vi ho partecipato quest’anno con un altro romanzo. Ritengo questo premio costoso, sì, ma un vero trampolino di lancio per un autore e, soprattutto, perché in ogni caso forniscono una scheda di valutazione dell’opera e, in caso di vittoria, sono soddisfazioni. Be’, sono soddisfazioni a prescindere.

Continua a leggere “Perché non partecipo a premi e concorsi”

Andrea e Francesco

…sono i protagonisti di una storia che si sta scrivendo tutta da sola.

La prima parte è conclusa. È un romanzo che ho inviato al Premio Italo Calvino, che ha letto un mio amico scrittore Andrea,  due editori e a cui ho sottoposto modifiche varie secondo le loro indicazioni che erano decisamente coincidenti.

Continua a leggere “Andrea e Francesco”