Sai correre forte: Salvatore

(C) Giovanni Venturi

In questo nuovo romanzo, pubblicato appena due giorni fa il personaggio principale si chiama Salvatore e all’inizio della storia, nel primo capitolo, ha 23 anni, poi nei capitoli successivi si torna indietro fino all’età di 21 anni per raccontare meglio di lui.

Non è sempre facile creare un personaggio. Nelle storie che mi accingo a mettere in piedi c’è sempre una storia di formazione. Non so perché, non chiedetemelo, ma il genere, che quasi nemmeno conoscevo prima di intraprenderlo, mi appassiona. Ma non sarà l’unico genere che pubblicherò. Sono previsti anche un thriller e un romanzo non di formazione.

Continue reading “Sai correre forte: Salvatore”

Annunci

Sai correre forte: la sinossi

(C) Giovanni Venturi

Per me il processo di scrittura dell’intero romanzo è più semplice del processo di scrittura di una sinossi di tre paragrafi concentrati che illustrino i temi e che incuriosiscano il lettore.

Come autoeditore ho i miei fidati collaboratori a cui faccio leggere il testo prima di pubblicarlo, a cui mi affido per un parere e per idee sulla copertina e da cui mi faccio aiutare per sintetizzare il romanzo con una sinossi.

Continue reading “Sai correre forte: la sinossi”

Sai correre forte…

banner01
(C) Giovanni Venturi

Ecco, ci si prepara all’uscita prossima del nuovo romanzo.

Titolo? Sai correre forte.

È quello che serve a tutti nella vita. Correre forte senza mai voltarsi indietro, dando dimostrazione, prima a se stessi, di forza e coraggio nella propria vita e, in particolare, se si vive una città capovolta. Dove nulla è dato per scontato e anche le banalità non possono essere considerate tali.

Continue reading “Sai correre forte…”

Le parole confondono: il romanzo è qui!

foto copertina: ©istockphoto.com/olaser

La storia

È una mattina come tante a Milano, tranne che per Andrea, fermo sulle terrazze del Duomo, deciso a lanciarsi nel vuoto. La sua vita è arrivata a un punto di rottura.

Scavando nel suo passato, scopriamo la sua storia: quella da adolescente all’ultimo anno delle superiori, in una Napoli che gli si incolla addosso con un evento traumatico, e quella da venticinquenne, in una Milano nebbiosa e troppo affollata che lo costringe a prendere in mano le redini della sua esistenza e darsi da fare.

Se a Napoli viveva la sua dimensione di adolescente irrequieto, a Milano sarà l’amicizia con Francesco a consentirgli di orientarsi in una città a tratti ostile. Qui dovrà ripartire da se stesso, affrontando un segreto che credeva sepolto e dimenticato, ma sarà una scoperta sconvolgente sul suo migliore amico a spezzare quel precario equilibrio faticosamente raggiunto.

Può un’amicizia resistere a un terribile segreto?

Continue reading “Le parole confondono: il romanzo è qui!”

Intervista a Valeria Venturi

Giovanni: Ciao, Valeria, benvenuta nel mio piccolo e modesto spazio internet, accomodati pure 🙂 . Era da un po’ che volevo intervistarti. Il tuo romanzo mi è piaciuto molto come già saprai.
Valeria: Sì, ne abbiamo parlato ed inoltre ho letto il tuo commento nel blog inerente al romanzo.

Giovanni: Valeria, com’è nato il tuo rapporto con la scrittura?
Valeria: Io scrivo da una vita e per la vita. È racchiuso tutto in questa frase. È un ispirazione continua, un’esigenza spirituale, un piccolo mondo dove potersi mettere a nudo e lasciar fluire le emozioni, i ricordi e i pensieri… facendo sì che il lettore possa “emozionarsi e sentirmi”. Il primo racconto lo scrissi da piccola, frequentavo le elementari. Racconti, lettere, vari romanzi, addirittura una soap. Poi la nascita di “Non vado di fretta” qualche anno fa. L’unico a essere stato letto da qualcuno. Ed eccomi qui.

Giovanni: Domanda di rito. Come ti definisci? Scrittrice, scribacchina, artista, o in altro modo?
Valeria: Creativa o comunicativa. Sono scrittore, ma anche una sorta di artista; con una missione: “arrivare al cuore” delle persone.

Continue reading “Intervista a Valeria Venturi”