Non le facciamo queste cose!

(c) Damiao Santana / Flickr
(c) Damiao Santana / Flickr

Dopo essere passato a leggere libri attraverso l’ebook circa 3 anni fa, ogni qualvolta mi trovo di fronte un libro cartaceo mi sento un po’ spaesato. I caratteri sono troppo piccoli, il rapporto tra qualità, prezzo e numero di pagine è sproporzionato e non puoi scegliere tra vari libri da portarti appresso nel caso ti senta ispirato da più testi.

Continua a leggere “Non le facciamo queste cose!”

Annunci

Case editrici a pagamento

Purtroppo bisogna fare anche questo.

In questo blog non sono graditi commenti e pubblicità da parte di “case editrici” a pagamento. Quando un autore paga per pubblicare non sta pubblicando, ma si sta rivolgendo a una tipografia che ha comprato un marchio editoriale. Avranno un logo e degli ISBN, ma non mi interessa. Non mi interessa se si paga poco, se non chiedono di comprare 100 libri, ma solo 10. Non lo voglio nemmeno sapere.

Continua a leggere “Case editrici a pagamento”

Come nasce un libro?

Oggi alcuni grossi editori hanno la propria tipografia, la propria catena di distribuzione, le proprie librerie, insomma sono un’industria a catena di montaggio.

E per i piccoli gli editori che devono rivolgersi a servizi esterni? In un caso o nell’altro c’è sempre il passaggio in tipografia, ma sapete come nasce veramente un libro?

Continua a leggere “Come nasce un libro?”