il cammino di un’anima

(C) Jody Sticca / Flick: C'è chi aspetta la pioggia (CC)
(C) Jody Sticca / Flick: C’è chi aspetta la pioggia (CC)

“Il cammino di un’anima” di Giovanni Venturi

È la città che piange,
lacrime amare scendon giù dal cielo
e si riversano con fretta indulgente in terra.

Continue reading “il cammino di un’anima”

Annunci

Crisalide

Illuvis / Pixabay licenza CC0 Public Domain

“Crisalide” di Giovanni Venturi
(composta nell’aprile 2014)

Cammini per strada distratta,
affamata di sguardi,
affamata di nuovo,
mentre cammini per strada distratta.

Sei in cerca di un senso,
sei in cerca di allegria,
sei alla ricerca di sorrisi,
ti senti come una crisalide.

Continue reading “Crisalide”

Come una nuvola

(C) Giovanni Venturi - All rights reserved
(C) Giovanni Venturi – All rights reserved

“Come una nuvola” di Giovanni Venturi
(composta nel marzo 2014)

passa il giorno in fretta
e ritorno dentro questa storia
un’altra volta qua
seduto sui gradini di casa mia

e tu che ti volti in fretta
distratta, confusa
mi guardi da quella storia
mi appari, ma non sei una visione
e tutto passa confuso

Continue reading “Come una nuvola”

Intervista a Floriana Coppola

Sono nata donna
"Sono nata donna" di Floriana Coppola, Boopen LED

Eccoci quest’oggi con un’altra interessante chiacchierata. Oggi è la volta di Floriana Coppola, autrice Boopen LED. Autrice del testo poetica “Sono nata donna“.

Scrivere come un incessante movimento, un profondo esercizio di attenzione verso se stessi e l’altro, scrivere come un tentativo estremo, radicale, di registrare l’attesa, lontano dalle ombre, verso ogni possibile luce. La poesia di Floriana Coppola è un argine, una spinta interiore contro ogni soluzione comoda, è incitamento a guardare oltre, a non fermarsi mai al primo scoglio, a buttare il cuore oltre la siepe, eccitando l’ascolto e l’immaginazione. Dall’indignazione umana, civile e politica, approda, nella leggerezza del canto, alla ricerca di un significato, per cercare un’insperata riconciliazione.

la poesia è una valigia di sassi
nello stomaco
lo dico sempre a mia madre
non è vero che voli
cerchi solo di atterrare
in altri suoli

Continue reading “Intervista a Floriana Coppola”

Intervista a Ketti Martino

I poeti hanno unghie luride
I poeti hanno unghie luride

Eccoci quest’oggi con un’altra autrice Boopen LED. Questa volta diamo il benvenuto a Ketti Martino. Autrice del testo poetico “I poeti hanno unghie luride”.

Il riverbero di una vibrazione dell’anima, un’onda limpida e oscura che ha il sapore del metallo, una voce del passato che abita una casa del futuro: il libro di Ketti Martino è innanzitutto questo. Una musica che si può ascoltare solo con le antenne dell’universo emozionale.

Cos’ha di diverso una poesia da un testo narrativo?

Come si scrive una poesia?

Queste e altre domande saranno poste a Ketti nel piccolo e modesto salotto virtuale di oggi.

Se avete domande e curiosità non siate timidi. Lasciate un segno del vostro passaggio.

Continue reading “Intervista a Ketti Martino”

Volare

Quanto maledizione fa caldo. I miei personaggi mi stanno urlando contro. Vogliono continuare ad agire su carta. Ci sono un paio di racconti che vogliono essere sistemati, uno che sta sta nascendo e, diversamente, dal mio solito è satirico, divertente 🙂 . Poi c’è lui. Il romanzo. I personaggi sono imprigionati nelle pagine e ancora non si arriva al climax sebbene sia dietro l’angolo. Sto arrivando a pensare di aver fatto una composizione di parole… non lo so… Mi verrebbe da dire “da prendere e stracciare” dalla prima all’ultima pagina, ma è solo l’impossibilità di scrivere, correggere e sistemare oppure è la voce della verità che riconosce il disastro letterario? 😀 Chissà. So che le ultime 30 pagine vanno completamente sistemate e non averlo fatto ancora mi rode molto, oltre al fatto di non farlo continuare a livello di azioni.

Di seguito vi lascio il mio “capolavoro”. Visto che me lo hanno pubblicato nell’antologia del IV premio letterario logos di Giulio Perrone LAB, allora mi piacerebbe che la leggessi anche tu caro visitatore. Mi piacerebbe anche che lasciassi una nota del tuo passaggio. Secondo te di cosa parla la poesia scritta di seguito?

Non sono Pascoli, non sono Foscolo, ma questa poesia mi piace molto e ci sono molto legato. Uno che pensavo fosse un mio amico mi ha riso in faccia quando gli ho detto che me l’anno pubblicata e che mi sto dedicando alla scrittura, un altro ha detto che “non ci ha capito un cazzo” e un altro non ha indovinato di cosa parlava, anche se ci è andato vicino 😀 . E tu? Cosa ne dici?

Naturalmente l’opera è protetta da una licenza che impedisce di spacciare per propria l’opera. La puoi diffondere riconoscendo l’autore della stessa, non puoi usarla per fini commerciali e nemmeno ne puoi ricavare opere derivate 😉 . Per ulteriori dettagli: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ .

Continue reading “Volare”