Un giorno, sempre

Immagine: © Artofphoto | Dreamstime.com
Artwork: © Giovanni Venturi | giovanniventuri.com

Anche questa è fatta.

Il quarto romanzo della serie “Le parole confondono” è giunto qui.

Il titolo è “Un giorno, sempre”. Continua a leggere “Un giorno, sempre”

Cosa si impara da un cattivo romanzo

Foto di Harut Movsisyan da Pixabay

Quando si legge un romanzo, spesso non si fa caso a piccole imperfezioni, se un testo è piacevole, se è credibile, se i personaggi li sentiamo vicino a noi. È persino possibile che la storia ci resti in testa per un po’, che ci lasci qualcosa.

Da scrittori, se riusciamo a leggere il testo anche in maniera “tecnica”, è capace che impariamo qualcosa in più sulla gestione del punto di vista, sulla gestione ottimale delle sottotrame, su come mantenere l’attenzione del lettore, ecc…

Ma quando un testo è pieno zeppo di cose che non vanno?

Continua a leggere “Cosa si impara da un cattivo romanzo”

Hemingway non conosce l’italiano

Image by Prawny on Pixabay released with license CC0.

Eh, be’, certo, dirà chiunque. Ernest Hemingway è stato uno scrittore e giornalista statunitense. Autore di romanzi e racconti in lingua americana. Come potrebbe mai conoscere l’italiano come lo conosco io o magari un docente di lingua italiana nato in Italia?

Il titolo di questo articolo è una mera provocazione. In passato ho letto “Il vecchio e il mare”, ma ammetto di non ricordarne nulla. Di recente ho letto “I quarantanove racconti”. Qualcuno era interessante, altri non particolarmente.

Continua a leggere “Hemingway non conosce l’italiano”

Goliath, la serie TV

Credits: Amazon Prime Video.

Altra serie TV originale di Amazon Studios e disponibile sul servizio Amazon Prime Video è Goliath. Giunta il 4 ottobre alla sua terza stagione, Goliath racconta le peripezie dell’avvocato Billy McBride e della sua squadra, composta dalla collega avvocato Patty Solis-Papagian, di cui tutti sbagliano a pronuncialrle il cognome, e da Brittany Gold e Marva Jefferson.

Continua a leggere “Goliath, la serie TV”

Scrittura, aspettative e realtà

Foto di Free-Photos da Pixabay

Oggi tutti scrivono, tutti pubblicano, tutti sono editori e nessuno sa la differenza tra:

  • editoria classica;
  • editoria a pagamento;
  • editoria a doppio binario;
  • selff-publishing;
  • tipografia.

A volte, anche quelli che si proclamano self-publisher *NON* sanno cosa sia il self-publishing. Tanto per essere puntigliosi – lo so, non dovrei cercare i punti sulle i se spero che qualcuno commenti il blog e non cambi articolo all’istante – non si chiama “self” o “Self Publishing”, ma “self-publishing”, ovvero si ricorre a una parola composta inserendo un trattino tra le due parole in lingua inglese “self” e “publishing”.

Non che ce ne possa importare più di tanto, voglio dire. O che la cosa mi sconvolga. Anzi, mi annoia profondamente.

Continua a leggere “Scrittura, aspettative e realtà”

Hanna, la serie TV

Credits: Amazon Prime Video.

In questo periodo ho conosciuto un po’ meglio le serie TV originali che propone Amazon con il suo servizio di Amazon Prime Video. Serie TV targate Amazon Studios come Hanna, prodotto del 2019 ideato da David Farr e basato sull’omonimo film del 2011.

Hanna è un thriller sofisticato e dramma di formazione al tempo stesso, che segue lo straordinario percorso di una ragazza cresciuta in una foresta, che cerca di sfuggire alle inarrestabili indagini di un ufficioso agente della CIA mentre prova a scoprire la verità sulla propria identità.

Continua a leggere “Hanna, la serie TV”

panchine e libri

panchina
Foto di Mabel Amber, still incognito… da Pixabay

Adoro le panchine, lo confesso. Quando sono a Londra, mi piace andare a sedermi a quelle belle panchine del Round Pound dove sei immerso a 360° nella natura, guardi davanti a te e vedi il laghetto, le anatre, le oche, i piccoli gabbianini bianchi. Volano, mangiano, nuotano, immergono la testa nell’acqua.

Stare al sole, magari in pieno inverno, o in autunno, è rilassante. Si può anche leggere, anche se preferisco stare sul prato a leggere, con un telo da mare sull’erba e lo zaino con panino di lato.

Continua a leggere “panchine e libri”

L’autopubblicazione è un ripiego?

Image by HowardWilks available on Pixabay. Relased with a CC0 license.

Spesso, molto spesso, si sente dire, proprio da chi si pubblica senza un editore, che l’autopubblicazione è un ripiego in attesa del colpo di fortuna che gli permetterà di essere pubblicati da un grande grande grande editore.

Continua a leggere “L’autopubblicazione è un ripiego?”