L’amore quando le parole confondono

Una delle primissime recensioni che mi sono state fatte al primo volume de “Le parole confondono” inizia così: «Ammetto di non essere un’amante della narrativa non di genere, ma sono affascinata e mi lascio coinvolgere da quelle storie che scavano nei sentimenti dei personaggi, mettendoli di fronte a situazioni fuori dall’ordinario e talvolta estreme, indipendentemente da quello che è il contesto in cui essi si muovono. Se poi queste storie sono costruite con maestria, tramite un abile incastro della narrazione degli eventi, ecco che mi ritrovo a viverle insieme ai personaggi, ed emozionarmi con loro, nel bene e nel male, al di là di tutte le etichette di genere».

Continua a leggere “L’amore quando le parole confondono”

La serie “Le parole confondono”: una descrizione

L’adolescenza è il periodo della vita che segna il passaggio dall’infanzia alla vita adulta, è ricco di emozioni, di contraddizioni, di lunghi silenzi carichi di insofferenza, paure, dubbi tremendi ed esistenziali, a volte banali, altre volte molto meno. Incertezze che sembrano insormontabili.

Continua a leggere “La serie “Le parole confondono”: una descrizione”

Romanzo di formazione

I sei primi volumi della serie “Le parole confondono”

Il romanzo di formazione è un genere letterario che nasce in Germania nel Settecento, noto in tedesco come Bildungsroman. In un’opera del genere accade che si racconti del passaggio dall’infanzia, o dall’adolescenza, all’età adulta del protagonista.

Il romanzo per eccellenza rappresentante il romanzo di formazione tedesco risale al 1774, ovvero “I dolori del giovane Werther” di Johann Wolfgang von Goethe.

Ci sono molte storie che da quel momento in poi possono essere individuate come facenti parte del Bildungsroman. Indicherò solo alcune di esse facenti parte di tal genere.

Continua a leggere “Romanzo di formazione”

Le parole confondono, la serie

Dopo diversi mesi di editing, e dopo 8 anni dalla prima pubblicazione, ecco a voi l’intera serie rimessa in sesto.

Sei volumi che vi porteranno in giro tra Napoli, Milano, Londra e Sorrento:

  • Le parole confondono: volume #1;
  • Certe incertezze: volume #2;
  • I motivi segreti dell’amore: volume #3;
  • Un giorno, sempre: volume #4
  • Sempre coi tuoi occhi: volume #5
  • Sai correre forte: volume #6.

Col quinto volume, ovvero “Sempre coi tuoi occhi”, la serie “Le parole confondono” diventa una saga, anche se ciascun volume può essere letto in modo indipendente.

Continua a leggere “Le parole confondono, la serie”

riedizione de “Le parole confondono”

“Le parole confondono”, photo by ©iStockphoto.com/olaser, artwork by Giovanni Venturi

Dopo diversi mesi (o quasi un anno?) dall’annuncio dato, posso confermare che è ora disponibile la riedizione del primo volume de “Le parole confondono”, un romanzo pubblicato otto anni fa.

Un gran lavoro in questi tempi funesti. Si spera di aver rimesso a nuovo una storia a cui mi sento ancora molto legato anche a distanza di così tanto tempo. Continua a leggere “riedizione de “Le parole confondono””

“Sai correre forte, ovvero il VI volume de “Le parole confondono”

Sai correre forte, immagine di copertina e artwok (C) Giovanni Venturi

Questo romanzo, pubblicato circa due anni fa in modo indipendente rispetto alla serie Le parole confondono, dopo l’uscita di Sempre coi tuoi occhi diventa sesto volume e apre la storia verso la saga familiare. Infatti i personaggi di Sai correre forte sono Salvatore Marini, Salvatore Dattilo e Sergio Dattilo. I fratellini Dattilo li abbiamo lasciati nel volume precedente che avevano, rispettivamente, sei e un anno, ora si sono fatti grandi, hanno quasi ventitré e sedici anni e hanno la loro storia da raccontare.
Continua a leggere ““Sai correre forte, ovvero il VI volume de “Le parole confondono””

Sempre coi tuoi occhi

Foto copertina: Copyright Kuzma | Dreamstime.com

Anche quest’anno sono riuscito nell’impresa di pubblicare un romanzo della serie “Le parole confondono”.

Sempre coi tuoi occhi è il quinto volume e spinge la storia verso una saga familiare. Sono stati introdotti, infatti, nuovi personaggi che rivedremo nei successivi libri.

Il primo è stato pubblicato il 13 giugno 2013, titolo: “Le parole confondono“, mentre il secondo il 19 maggio 2016, titolo: “Certe incertezze“. Il terzo il 27 settembre 2017, titolo: “I motivi segreti dell’amore“. Il quarto il 2 novembre 2018, titolo: “Un giorno, sempre“.

Continua a leggere “Sempre coi tuoi occhi”

Offerta del giorno di “Google Play Store Libri”

Foto: © Artofphoto | Dreamstime.com / Artwork: © Giovanni Venturi

Più volte ho pensato di dare in esclusiva ad Amazon i miei libri, ma non ci ho mai visto una cosa tanto positiva per diversi motivi. Tanti secoli fa Amazon scelte “Le parole confondono” nell’offerta del mese (l’anno dopo che il libro uscì), poi nulla più.

Oggi, Google mi ha dato la possibilità di finire nell’offerta del giorno del loro store libresco: Google Play Store Libri, il che vuol dire che un mio libro è in vetrina sulla loro piattaforma.

Continua a leggere “Offerta del giorno di “Google Play Store Libri””

Progetto #IFELAPDCS – audio e tracce musicali

Foto di Pexels da Pixabay

Il progetto #IFELAPDCS è tornato. Sto aggiungendo le scene che mancavano, sfiorando il limite che mi ero imposto. È necessario, visto che non si tratta di uno o due personaggi, ma di moltissimi di cui non sorvoleremo per non rendere la scrittura caotica e dare un profondo senso di smarrimento al lettore, come accade nel romanzi classici dove nel primo capitolo a volte ti presentano 2547 personaggi e di cui non saprai nulla di nessuno di loro se non ti sarai letto i 600 capitoli a venire, e per molti personaggi non verrà mai detto nulla se non il nome che si ripete nelle varie pagine.

Continua a leggere “Progetto #IFELAPDCS – audio e tracce musicali”

La musica, la scrittura e “Un giorno, sempre”

Foto: © Artofphoto | Dreamstime.com / Artwork: © Giovanni Venturi

Vi ripropongo l’articolo preparato e pubblicato qualche tempo fa sul blog “Webnauta.it”. Ringrazio Barbara Businaro per avermi dato modo di ricevere così tanti bei e interessanti commenti. Senza la sua professionalità e il suo curatissimo blog non ci sarebbero mai stati. Continua a leggere “La musica, la scrittura e “Un giorno, sempre””