Io e l’Apple iBookStore: storia di un amore gratuito

Purtroppo su Amazon non si vende più nulla. Ci sono troooooppi ebook a prezzi irrisori, troppe storie scarse, meno scarse, gratuite con Kindle Unlimited (se l’autore decide di dare tutta la fetta della torta a mamma Amazon), non gratuite di case editrici che usano la pubblicità di massa.

Sinceramente, ne parlavo anche in un altro articolo, per un autore, il Kindle Unlimited conviene solo se vende. Se non vende porterà alla scomparsa totale del titolo. Ci ho provato per 3 mesi per “Sai correre forte”. Non vendeva. Rimosso dal KDP Select.

Il 13 novembre scorso io e l’Apple iBookStore ci siamo scoperti l’un l’altro. Premetto che di vendite ne ho fatte solo su Amazon. Qualcosina (1 o 2 copie) è stata venduta anche su Apple iBookStore, ma non de “I motivi segreti dell’amore”. Sugli altri store non sanno manco cosa sia.

Continue reading “Io e l’Apple iBookStore: storia di un amore gratuito”

Annunci

Capodanno a Londra con Andrea, Giulia e Francesco

Quest’anno il Capodanno va festeggiato in modo speciale. Sì, speciale, perché Andrea, Giulia e Francesco sono tornati, e aspettano te, a Londra. Ah, by the way, ieri, 15 novembre, è stato il compleanno di Andrea Marini. Gli avete fatto gli auguri? Come? È su Twitter.

Con “I motivi segreti dell’amore“, il terzo libro della serie “Le parole confondono“, i protagonisti ci portano per le vie di Londra in pieno Capodanno, assisteremo con loro al New Year’s Eve, la vigilia di Capodanno. Saremo con loro lungo il Tamigi ad augurarci il buon anno nuovo.

Continue reading “Capodanno a Londra con Andrea, Giulia e Francesco”

#NaNoWriMo2017: presente!

(c) Amir Kuckovic / Flickr

Pensa e ripensa e ho deciso. Non riesco a smettere di scrivere. Ci ho provato. Sono restato 7 giorni senza farlo e sono stato benissimo. Ho visto puntate di serie TV su Netflix. Mi sono dedicato a studiare per aggiornarmi un po’ con dei corsi molto interessanti su Udemy. Devo studiare un po’, mi tiene in attività, mi piace imparare nuovi linguaggi di programmazione.

Continue reading “#NaNoWriMo2017: presente!”

le grosse serie TV sono anche autoprodotte

Avete mai visto serie televisive serie? Parlo di quelle americane, quelle che sono fatte davvero bene.

Avete presente Alias di J.J.Abrams? J.J.Abrams il prodottore di Lost? Sì, proprio lui. Ha realizzato anche un film della serie di Star Wars.

Avete presente Breaking Bad? E avete visto Homeland? E House Of Cards?

Continue reading “le grosse serie TV sono anche autoprodotte”

il senso e il piacere estremo della scrittura

Immagine con licenza CC0 rilasciata su Pixabay.

Spesso, scrivendo da anni, mi interrogo su quale sia il senso che c’è dietro l’atto della scrittura e, soprattutto, quello di continuare a farlo.

Oggi tutti hanno almeno 15 romanzi nel cassetto. Nel 2017, quasi 2018, con Amazon, chiunque abbia un computer e una connessione a internet può “invadere” il mondo col proprio prezioso “libro”. Basta un attimo. Ragione in più per pensare cosa fa la differenza tra impegnarsi e non farlo, perpetrare e darsi per vinto, esausto.

Venerdì scorso davo uno sguardo all’ennesimo romanzo porno spacciato per “erotico” su un gruppo Facebook dove oramai arriva solo immondizia allo stato puro in blocchi da 10 porno al giorno. Tutto gratis. Oramai si scrive solo di porno, facendolo malissimo, tra l’altro.

Non ho letto la trama, ho aperto l’anteprima del libro per vedere la qualità infima dove arrivasse.

Continue reading “il senso e il piacere estremo della scrittura”

Una copertina a pezzi: volume 3 de “Le parole confondono” #1

#1 di 9 pezzi di puzzle della copertina del terzo volume de “Le parole confondono”. Copyright immagine: © Lithian | Dreamstime.com

Ecco. Sono in fibrillazione, non so quanto resisterò. Ho dato poche ore fa il terzo volume de “Le parole confondono” al mio prezioso collaboratore per una sua beta lettura e ora sono già qui a svelare piccoli pezzi della storia e di tutto quanto si compone il nuovo romanzo.

Oggi inizia il giochino del puzzle della copertina. Sono nove pezzi che mi sono messo a ricavare con tanta e tanta pazienza usando The Gimp. Alla fine non è stato nemmeno tanto complicato. Alcuni pezzi li ho fatti in 5 minuti di orologio. Tutto sta a imparare come funziona un programma.

Continue reading “Una copertina a pezzi: volume 3 de “Le parole confondono” #1″

diario scrittorio: martedì, 1 agosto 2017

È tempo di estate… no, per me è tempo di scrittura.

Come ho già detto in precedenza, NON ho particolare voglia di andare in vacanza da qualche parte. Più che altro, se riesco a non soffrire il caldo, dopo aver passeggiato un po’, dopo aver letto, visto una serie TV, mi viene una voglia matta di scrivere. Di raccontare storie estive. Mi piacerebbe pubblicare una storia alla settimana. Chiaramente è improponibile perché non si può produrre davvero una buona storia in 7 giorni passando per tutto il processo di autoeditoria (editing, riscrittura, riletture varie, beta reading, realizzazione copertina, ebook e cartaceo) e… promuoverla?

Continue reading “diario scrittorio: martedì, 1 agosto 2017”