diario scrittorio: lunedì, 2 settembre 2019

E con oggi ho editato il terzo romanzo. Questo terzo, però, è incompleto, ma non manca molto alla fine. Voglio mantenerlo più breve anche perché di personaggi ce ne stanno pochi e il tema, per quanto sconfinato, diventa molto essenziale perché si tratta di un romanzo e non di un saggio.

Veniamo a noi.

Continua a leggere “diario scrittorio: lunedì, 2 settembre 2019”

Annunci

produzioni televisive, romanzi, storie, serie TV

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Salve a tutti, carissimi lettori del blog, oggi si parla di banalità, di quisquilie, niente di profondo.

Parliamo della qualità delle serie televisive di Netflix e di Netflix in genere e ne faremo il confronto con una grande casa editrice e coi libri che si vendono a milioni di copie.

Ieri ho saputo che l’ennesima serie TV che meritava, che dava la possibilità di ragionare, che esimeva da banalità e convenzioni, che cercava di distinguersi, è stata cancellata. Sto parlando di The OA, una serie di fantascienza che parla di vita dopo la morte, di viaggi in diverse dimensioni temporali. Sono state prodotte solo due stagioni, ma so che il progetto ne prevedeva cinque. La seconda stagione è arrivata dopo tre anni e poi arrivederci e grazie.

Continua a leggere “produzioni televisive, romanzi, storie, serie TV”

“Non è mai troppo tardi per essere felice” di Lino Capuozzo

Immagine copertina di O12 da Pixabay

Sono orgoglioso. Lino Capuozzo, un giovane autore, mi ha concesso la massima fiducia. Mi ha chiesto di editare, realizzare una copertina da una immagine che lui ha scelto, realizzare e-book e cartaceo e di aiutarlo con la scelta della distribuzione cartacea ed e-book che, per semplicità, ho demandato ad Amazon.

Si tratta di un libro di saggistica motivazionale iscritto al Kindle Unlimited, quindi gratuito per chi ha già l’abbonamento Amazon, altrimenti il costo è appena di 1,29 euro. Qui o qui per accedere direttamente alla pagina di acquisto dell’e-book.

Continua a leggere ““Non è mai troppo tardi per essere felice” di Lino Capuozzo”

i miei 7 anni di self-publishing

Foto di Pexels da Pixabay

14 luglio 2012 – 14 luglio 2019. Sono passati già 7 anni da quando ho pubblicato per la prima volta un mio testo su Amazon.

Il primo testo di cui parlo è la raccolta di racconti “Deve accadere”, una sorta di esperimento per capire cosa fosse questo self-publishing. Tra l’altro, se non ricordo male, Amazon aveva aperto da poco il suo servizio di autopubblicazione in Italia.

Non credevo di durare così tanto. All’inizio è stata molto molto molto molto dura. Non che adesso sia una passeggiata, ma almeno so di cosa parlo quando affronto un testo scritto, la pubblicazione.

Continua a leggere “i miei 7 anni di self-publishing”

Promozioni estive 2019

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Su Google Play Libri i titoli: “Un giorno, sempre“, “Sai correre forte“, “Certe Incertezze” e “I motivi segreti dell’amore“, saranno venduti con uno sconto del 50%, ovvero a 1,99 EUR anzicché 3,99 EUR da oggi lunedì 8 luglio 2019, fino al 14 luglio 2019, giorno in cui festeggio i miei primi 7 anni di self-publishing, mentre i “Racconti dall’isola” saranno gratuiti.

Continua a leggere “Promozioni estive 2019”

“Il marchio di Sekhmet” di Isabel Giustiniani

“Il marchio di Sekhmet” di Isabel Giustiniani

Il marchio di Sekhmet, romanzo storico di Isabel Giustiniani, è ambientato nell’antico Egitto. Si tratta di una storia ben narrata, romanzata, ma che si attiene a fatti realmente accaduti di cui l’autrice si è ben documentata.

Dalla sinossi del testo:
«Khemfre è solo un bambino quando lui e il fratello Neferu sono costretti a fuggire dalla capitale del Paese delle Due Terre, la città fondata da Akhenaton. L’assassinio del faraone, infatti, ha gettato pesanti ombre sul padre dei due ragazzi, capitano delle guardie reali.

La caduta del culto monoteistico di Aton, e il conseguente ritorno degli antichi dei, trova Khemfre e Neferu arruolati nelle file dell’esercito del potente generale Horemheb.

Continua a leggere ““Il marchio di Sekhmet” di Isabel Giustiniani”

“Cose più grandi di noi” di Giorgio Scianna

copertina del libro
“Cose più grandi di noi” di Giorgio Scianna

Giorgio Scianna è un autore che già ho incontrato precedentemente, ma che in questo libro non riesce a rendere il pathos e la tensione narrativa che si avvertiva in “Qualcosa c’inventeremo” e in “La regola dei pesci”.

La storia di “Cose più grandi di noi” si inserisce in quelli che sono stati i famosi anni di piombo con il terrorismo delle Brigate Rosse, che in questo libro restano in un sottofondo sfumato e sbiadito al punto che l’autore non riesce a mostrare in pieno il contesto, la storia di chi ha vissuto quel tempo e che, invece, non per il romanzo, già conosce e ricorda.

Continua a leggere ““Cose più grandi di noi” di Giorgio Scianna”