Domande in cerca d’autore, seconda puntata: rendere unica la tua storia


(CC) Lauren Coleman from Flickr with Creative Commons license. No modification made to the picture.
(CC) Lauren Coleman from Flickr with Creative Commons license. No modification made to the picture.

Ecco la seconda puntata della serie di domande rivolte ad alcuni scrittori indie. Indie non sta per indiani, ma per indipendenti. Indipendenti vuol dire che si sono dati da fare e hanno editato, scelto la copertina, il titolo, del proprio romanzo, del proprio testo, ma è più di questo. Uno scrittore indie ci mette il nome. Si prende in primo la responsabilità di fallire, di avere successo e tutto ricade sulle sue spalle.

In questa seconda puntata la domanda è stata rivolta da Francesco Zampa[1]: Quale aspetto della tua storia ritieni sia particolare rispetto agli altri libri dello stesso genere?

Ho risposto io assieme ad altri autori, ognuno relativamente alla sua opera.

Io parlavo per “Le parole confondono“[2]. Il mio primo romanzo pubblico.

La puntata precedente è stata ospitata da Carla Rita Francesca Monticelli nel suo blog, dove si parlava di personaggi[3].

[1]: http://ilmaresciallomaggio.blogspot.it/2013/07/domande-in-cerca-dautore-seconda_25.html
[2]: http://andreamarini85.wordpress.com/romanzo/
[3]: http://www.anakina.net/dblog/articolo.asp?articolo=421

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...