17 marzo 2020 – 17 marzo 2022: “Le parole confondono”

La serie "Le parole confondono"
La serie di romanzi “Le parole confondono”

Le vicende personali, la vita, gli eventi mondiali, i pensieri che vanno e vengono su certe cose, mi hanno spinto a trascurare il blog. Penso sempre di avere qualcosa da dire, e ce l’ho, ma forse ci sono già tante opinioni in giro su ogni cosa e in ogni dove che magari le mie non interessano coloro che capitano qui facendo una ricerca. In realtà mi chiedo anche io se sia il caso avere una opinione su ogni cosa, per forza, sempre.

Le energie cerco di usarle per altro, per quanto, alla fine, si disperando lo stesso. Immagino conosciate la sensazione.

Detto ciò, esattamente due anni fa iniziavo a scrivere il settimo volume della saga familiare “Le parole confondono”. Sono passati già due anni, wah.

Le parole confondono” è il primo titolo dell’omonima serie di romanzi di formazione in cui racconto le vicende di Andrea, Giulia e Francesco. E non solo di loro, infatti scrivendo scrivendo sono venuti fuori nuovi personaggi, nuove voci, le vicende note nei primi volumi si sono intrecciate, sono passati anni e i ragazzi sono cresciuti, si sono trasferiti e ora pare si scriverà la parola fine a questa grande saga familiare, diventata tale con il libro “Sai correre forte”, nato in modo indipendente ma che, verso la fine, ho legato agli altri libri.

In “Sai correre forte” abbiamo conosciuto Sergio e Salvatore, i cugini di Andrea, poi, in “Sempre coi tuoi occhi”, siamo tornati un po’ indietro, alle origini, e ora siamo di nuovo a un punto totalmente nuovo, naturale evoluzione, più o meno, di tutta la vicenda iniziata nel 2012.

Sette volumi. Avevo già in mente sette volumi? No. In realtà non avevo in mente nemmeno il primo. Quando lo conclusi, mi detti alla ricerca di un editore, di editor, sapevo ben poco dell’editoria, della scrittura, al punto che ho dovuto rimettere mano al primo volume ripubblicando una nuova edizione riveduta e corretta il 14 aprile del 2020, dando la giusta ripulitura a una scrittura che era un po’ meno adatta, rispetto agli altri volumi.

Sono sempre tutte storie inedite, storie personali di nuovi personaggi. In realtà ogni volume è indipendente, nel senso che lo si potrebbe leggere in maniera slegata dal resto, si comprenderebbe fino in fondo, se non si ha intenzione di leggere tutta la saga. Si può scegliere un solo libro e basta tra:

  1. Le parole confondono;
  2. Certe incertezze;
  3. I motivi segreti dell’amore;
  4. Un giorno, sempre;
  5. Sempre coi tuoi occhi;
  6. Sai correre forte.

Certo, queste storie sono legate, altrimenti non avremmo la serie/saga, e ogni tanto ci sono parti che rivelano informazioni dei volumi precedenti. A volte anche informazioni di un certo rilievo. Ecco perché sconsiglio di leggere a caso i volumi se si desidera approfondire la vicenda.

Il settimo volume. Vediamo. Ci sono diversi personaggi. Il protagonista, narratore delle vicende, è Sergio Dattilo, conosciuto nei volumi cinque e sei. La storia si ambienta in Italia tra Napoli e Sorrento e all’estero, dove Sergio andrà a vivere.

Ci andrà a vivere per sempre? Per un certo tempo? In realtà importa poco perché gli avvenimenti nel presente, quelli nella città nuova, sono quelli che si svolgono in circa 3 settimane, poco prima di Natale. Non è ancora definito, e probabilmente non sarà noto, a fine storia, se Sergio rimarrà lì anni, o solo qualche mese.

Nel romanzo rivivremo i motivi, le incertezze, le emozioni che portano a un cambiamento così radicale, un cambiamento a cui, a volte, ciascuno di noi, almeno una volta nella vita, avrà pensato in momenti in cui nulla va nel modo giusto per tutta una serie di motivi, magari anche per il modo in cui interagiamo con il nostro ambiente, con la nostra quotidianità. Sergio giunge alla decisione di attuare quei vaghi pensieri sull’abbandonare l’Italia, Napoli, e non lo fa con leggerezza. Lui non lo sa, ma è forte quanto suo fratello Salvatore, e l’avventura gli piace molto, e forse gli porterà un modo di guardare il mondo completamente diverso perché lui (beato lui, direi) ha fatto di tutto per realizzare un sogno difficile per qualcuno, molto semplice per altri.

Spesso basta un nulla. Si vuole cambiare? Si vuole vivere un’esperienza fuori dai nostri confini, al di là della nostra zona di comfort, quella che ci crea l’illusione di stare benissimo, dove non serve lanciarsi in una grande impresa per stare meglio, senza sapere, invece, che il rimuginarci sopra è letale e rende quella zona non più tanto confortevole. E allora, basta chiacchiere, si fa, ci si dà una scadenza e via: si parte. Come viene viene.

Sarà un romanzo moralista? Per nulla al mondo. Non ho messaggi da trasmettere, non ne ho mai lasciati. La narrativa non deve dare messaggi di alcun tipo, la narrativa deve emozionare, lasciare il ricordo dei personaggi e delle vicende di cui si è letto, non deve spiegare come funziona il mondo o come si deve vivere e perché, cosa è giusto o sbagliato.

Sarà un romanzo in cui un ragazzo impara a diventare adulto e a prendere la vita nel modo che viene, circondandosi di persone che, se non avesse imposto a se stesso di cambiare, non avrebbe mai conosciuto.

C’è un titolo, c’è la copertina. Il testo ho dovuto rivederlo ancora, e devo completarlo. Non è facile muovere tanti personaggi all’interno dello stesso ambiente e dare il giusto peso a ciascuno di loro. Nel momento in cui scrivo questo articolo per il blog, nella storia siamo al 23 dicembre 2018, c’è aria di preparativi per il Natale e la necessità di grandi rivelazioni. Arriveranno?

Avevo promesso il romanzo per il dicembre 2021, ma si sa come vanno le cose, la vita diventa imprevedibile. Forse è anche il fatto che si conclude ogni vicenda e c’è una certa responsabilità da parte mia nel dare un degno finale a dei personaggi, che in più occasioni mi hanno detto essere vivi e uscire dalle pagine, che fa slittare la data di pubblicazione.

Non ho detto dove andrà a vivere Sergio, ma chi ha letto i primi sei libri potrà facilmente immaginare, giusto?

Per l’occasione, sul Google Play Libri troverete i volumi 4, 5 e 6 in offerta: qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.