qualche aggiornamento su “Questa estate succede che”

“Questa estate succede che” di Giovanni Venturi

Ben presto “Questa estate succede che” inaugurerà una nuova stagione. Chi ha già comprato l’e-book su Google Play Store e su Apple iBookStore riceverà l’aggiornamento a costo zero. L’app Play Libri va solo aperta, su Apple va cancellato e riscaricato il file. Se invece si volesse leggere l’e-book su un proprio lettore e-book basta scaricare il file ePub o da Google Play dal proprio account o da quello di Apple.

Metto in palio un codice per lo scaricamento di una copia da uno di questi due store per chi mi convincerà con un commento a questo articolo 😉 .

Nei prossimi giorni ci sarà anche la versione per Kobo, Amazon, tutti gli altri store e il cartaceo.

Riporto di seguito la parte finale del libro.

Ben ritrovato, caro lettore. Ben ritrovata, cara lettrice. Hai appena finito di leggere una raccolta di racconti particolare, molto particolare. Ho pescato tra personaggi orrendi che hanno la meglio su altri, situazioni che diventano estreme in un attimo, per nessun reale motivo apparente, condizioni alimentate anche dal caldo di ferragosto, che in molte persone spinge verso situazioni molto gravi di cui potremmo leggere anche sui giornali.

Storie di quotidianità al collasso, orticanti, allucinanti, racconti di follia pura, di frustrazione, di disperazione. Si sentono ancora le urla di alcuni personaggi fare eco tra le pagine, vero?

Chi ha letto i miei romanzi, quelli della serie Le parole confondono, si è trovato di fronte a storie di formazione che parlano di bravi ragazzi, di amori, di amicizie, di incomprensioni, di bugie, di piccoli e grandi segreti. Narrazioni che sono intense e con personaggi forti.

Chi mi ha già letto conosce anche la vicenda di formazione ambientata nel lontano futuro di Joe è tra noi, in cui si vola e si sogna, tra sentimenti incerti e contrastanti, in cui il male è dietro la porta, ma Joe è un ragazzo forte e prova in tutti i modi a contrastarlo.

Ebbene, questa antologia di racconti dedicati al ferragosto sono di tutt’altro genere, rispetto al mio solito. Mi sono impegnato tanto, ho dovuto essere molto cinico e distaccato, e non ho dimenticato affatto di dare umanità ai miei personaggi.

Abbiamo sentito, nella cucina di Nicoletta, lei e l’amica Maria spettegolare, ci siamo ritrovati nelle loro situazioni. Abbiamo affrontato i drammi di Ennio, quelli della povera Mena che cercava solo un po’ di serenità nel giorno di ferragosto, visto il mondo di Antonio sgretolarsi sotto i suoi occhi, incapace di reagire nel modo giusto. Nulla si è dato per scontato e nulla è voluto essere chiaro e preciso fino in fondo, a volte ho lasciato la libera interpretazione a te, lettore, a volte la follia era così estrema in un certo personaggio che non è necessariamente la verità quella che gli usciva di bocca. Diciamo che il ferragosto di questi racconti è estremamente bollente e agghiacciante.

Il fatto che ci siano sempre persone in difficoltà, sole, che hanno bisogno di amore e comprensione, è un dato di fatto, e in questa serie di racconti ci sono, ma per loro le cose non sono mai andate troppo bene. Sono persone che potresti incontrare per strada, facendo la spesa al supermercato, potresti vederle trattare male davanti ai tuoi occhi, potresti essere testimone, anche indiretto, della loro vita. Se ti capita, prova a dare loro una mano, magari riusciranno a tornare a sorridere. È importante aiutare gli altri.

Potevano essere storie tranquille sul ferragosto. Il mare, gli amori, le prime volte, il diventare grandi, ma ho scelto una via diversa. Non è detto, però, che in futuro non mi verrà voglia di offrire anche una versione più tradizionale di racconti sul ferragosto, perché la voglia c’è. Se non storie singole e brevi, magari un romanzo.

Pubblicare un testo curato richiede impegno, implica un lavoro di squadra, pertanto devo ringraziare i miei fidati collaboratori.

Il primo è Marco Mincarini, il quale ha avuto un occhio attento al testo e mi ha dato l’occasione, sempre preziosa, di perfezionarlo. Senza di lui non avrei saputo come fare.

L’altra persona è Rita Carla Francesca Monticelli. Mi ha aiutato con la sinossi e dato ottimi suggerimenti riguardo la copertina, anche perché è una brava scrittrice e le sue copertine sono molto belle. Se non hai mai letto nulla di lei ti consiglio di farlo. Scrive di fantascienza e thriller. Se vuoi un biglietto di andata per Marte devi leggere tutta la saga di Deserto Rosso. Inizia da Punto di non ritorno.

A questo punto, se ti va di conoscere quali saranno le mie nuove pubblicazioni, inclusi i racconti che saranno inclusi man mano in questo e-book, se vuoi leggere qualche mio articolo, ti consiglio di iscriverti alla newsletter.

Puoi sempre cancellarti dalla newsletter se riterrai di ricevere troppe e-mail.

Se ti è piaciuta questa raccolta, dillo in giro, mi raccomando, lascia una recensione sullo store dove lo hai acquistato, o su Goodreads.

Vorresti leggere questa raccolta di racconti? Perché?

3 pensieri su “qualche aggiornamento su “Questa estate succede che”

  1. Nicoletta

    Ciao, sono capitata qui per caso e ho letto questo articolo. È molto interessante. Mi piacerebbe leggere la tua raccolta di racconti per entrare nella cucina di Nicoletta e sapere lei e l’amica Maria di cosa spettegolavano, vorrei capire in quale situazione si ritroveranno.

      1. Nicoletta

        Grazie mille per il coupon. Ho quasi finito la raccolta e sono racconti davvero angoscianti e ben fatti, carichi di dettagli importanti che permettono di immedesimarti nei personaggi. Davvero grazie e complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.