Sconfiggere il #selfpublishing


Meno male che in questo articolo c’è qualcuno che sconfiggerà il selfpublishing e ce ne libererà una volta per tutte. Ora siamo veramente salvi. Alleluja!

Forse scrivere solo l’articolo sul Premio Calvino non avrebbe richiamato sufficienti lettori? Bisognava nominare il self-publishing perché fa moda? Tanto moda che tra poco anche Mondadori aprirà la sua piattaforma di self-publishing?

Sì, avete letto bene. L’autopubblicazione è tanto di moda che a #librinnovando un rappresentante di Mondadori ha dichiarato che stanno valutando di aprire una propria piattaforma di selfpublishing. Capite? Mondadori che si dà al selfpublishing!

Oramai nulla più mi meraviglia. Però ancora io non capisco una cosa. Come si lega il Premio Calvino – uno dei pochi, se non l’unico, dei veri concorsi letterari interessante e di grande portata – alla sconfitta del selfpublishing?

Se si aggiunge la parola “selfpublishing” a un testo c’è qualche probabilità in più di essere letti grazie all’indicizzazione di Google? Proveremo. In ogni caso, ai motori di ricerca l’ardua sentenza.

Sconfiggere il selfpublishing! Meno male che ci pensa qualcuno.

Non mi va di dilungarmi su cose di cui ho parlato e riparlato in articoli precedenti. Voglio segnalare solo che c’è una scrittrice che ha scelto di pubblicarsi con il selfpublishing. Qui l’articolo. E come darle torto? I motivi ci sono tutti e il testo è stato letto, visto e rivisto da amici e autori vari. Ho letto spesso i suoi racconti e mi sono sempre piaciuti. Mi ha aiutato a capire meglio alcune debolezze dei miei testi, quindi non è una che si butta nel selfpublishing perché non sa cosa fa. Certo il romanzo è una storia diversa. Però. Però, ecco. Siamo tutti in attesa del suo romanzone 🙂 . Forza Morena!

Alla prossima, con un paio di lettori in meno 🙂 .

Annunci

2 thoughts on “Sconfiggere il #selfpublishing

  1. Grazie Giovanni. Della fiducia. Spero sia ben riposta.
    Ho letto anch’io l’articolo e mi sono chiesta le stesse cose.
    Aggiungo che, se Mondadori decide di aprire una piattaforma per il self-publishing é perché (forse) pensa sia un’ulteriore fonte di guadagno.
    Una buona piattaforma (come Narcissus) deve anche offrire dei servizi. Io andrò al risparmio ma ci sarà chi ne fa uso.
    Ma racconterò tutto sul blog 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...