House Of Cards, la serie TV


tvseries

Quando ho sentito parlare per la prima volta di House Of Cards da un collega, non mi ci sono applicato molto. Gli americani producono moltissime serie televisive e starci dietro a tutte non è possibile. In genere ci riescono bene, rispetto a quelle italiane. L’abisso è notevole. Certo, non tutte le serie americane sono degne di nota o non tutte sono il mio genere e, immagino, qualche buco nell’acqua lo facciano anche loro.

Poi è arrivata Netflix e dopo un mese mi ci sono abbonato considerando il fatto che era in streaming, senza impegni, il primo mese gratuito e possibilità di disdire con un clic quando si vuole, possibilità di comprare carte prepagate per rinnovare l’abbonamento e quindi mi ci sono trovato dentro.

Una settimana a Londra e ho iniziato a guardare House Of Cards. E che ve lo dico a fare! È diventata una droga. Gli inglesi hanno il termine specifico per una roba del genere: binge watching, cioè, per l’appunto, guardarsi un episodio dopo l’altro senza più smettere. Un po’ come mi è successo con Lost. Gli americani sanno il fatto loro.

Ma la serie televisiva House Of Cards è la nuova versione americana di una vecchia serie, con lo stesso titolo, inglese, tratta dall’omonimo romanzo di Micheal Dobbs, autore inglese.

Di cosa parla questa serie TV? Della politica e di tutti i retroscena: intrighi, omicidi, corruzione, scambi di favori, segreti e chi ne ha più ne metta. E, come dicevo, è fatta in modo perfetta, sia come storia che come personaggi che come interpretazione sia dei personaggi principali Frank e Claire Underwood (interpretati dai bravissimi Kevin Spacey e Robin Wright) che di quelli secondari recitati da Kate Mara, Neve Campbel.

Inoltre, ha qualcosa ancora di più forte, ovvero, la tensione, l’attenzione e il tiro non scemano dopo la prima serie, no, si mantiene sempre alto e non è semplice. Di solito è la prima stagione di una serie TV quella più bella. In questo caso no. Sono tutte e quattro a mantenerti vigile e interessato.

Il 6 luglio esce il cofanetto che raccoglie le prime quattro stagioni. A marzo, sempre su Netflix, arriverà la quinta stagione.

Ma com’è rispetto alle serie TV italiane? Cosa? Ma di che vogliamo parlare? Non fate le battute, dai. 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...