Le parole confondono davvero…

(C) Ludo / Flickr
(C) Ludo / Flickr

È arrivata stamattina, fresca fresca, una nuova recensione per il romanzo “Le parole confondono” . La potete leggere su LeConnessioniLetterarie.

Il romanzo nel complesso sta andando bene. È stato anche selezionato dalla stessa Amazon con mia grande sorpresa due mesi fa. Continua a leggere “Le parole confondono davvero…”

Pubblicità

lo scrittore in crisi: c’è chi non ti fa passare sulle strisce pedonali

Autori: Richard Greenhill e Marie De Ryck, fonte: http://www.shadowrobot.com

Una volta accadde un fatto strano.

Tanto strano.

In qualsiasi città quando ti avvicini alle strisce pedonali le auto si fermano, ti fanno passare.

È un segno di rispetto, di civiltà, è mostrare amore per il prossimo.

Non ero mai stato a Napoli. Mi avvicinai alle strisce pedonali, non c’erano auto, iniziai ad attraversare.

Un’auto venne da dietro la curva, piano, poi mi vide e accelerò, tutta clacsonante, e mi tagliò la strada.

Continua a leggere “lo scrittore in crisi: c’è chi non ti fa passare sulle strisce pedonali”

“Le parole confondono” nelle librerie Mondadori

“Le parole confondono”, photo by ©iStockphoto.com/olaser, artwork by Giovanni Venturi

Sì, avete capito bene.

Il mio primo romanzo in ebook è in edizione cartacea su inMondadori. Potete ordinarlo e poi ritirarlo in una libreria Mondadori di vostra scelta. Bella cosa, perché così non dovete restare in casa in attesa del corriere.

Lo potevate già ordinare su Amazon, ma se non gradite Amazon, ora c’è inMondadori.

Il costo per un libro di 396 pagine è proprio irrisorio. Nemmeno 11 euro.

In ebook è su Amazon, Apple iBookStore, Google Play, Kobo Books, inMondadori, LaFeltrinelli.

Continua a leggere ““Le parole confondono” nelle librerie Mondadori”

Domande in cerca d’autore: l’incipit del romanzo

(CC) Lauren Coleman from Flickr with Creative Commons license. No modification made to the picture.
(CC) Lauren Coleman from Flickr with Creative Commons license. No modification made to the picture.

Continua con l’ottava, ma non ultima, tappa il viaggio attraverso le domande in cerca d’autore.

La volta scorsa eravamo sul blog di Pierluigi Di Cosimo che chiedeva ad alcuni autori autopubblicati (me incluso) del personaggio secondario: Tra i personaggi secondari ce n’è uno che ti ha aiutato più degli altri a scrivere il tuo racconto?

Questa volta siamo ospiti nel blog di Isabel Giustiniani che indaga sull’incipit del romanzo. Nello specifico ci chiede: Ogni storia ha il suo inizio e alcuni di questi sono, a merito, divenuti famosi. Quanto “sale” sei riuscito a mettere nell’incipit del tuo romanzo?.

Continua a leggere “Domande in cerca d’autore: l’incipit del romanzo”

Scrivere in biblioteca

Ieri pomeriggio e stamattina sono stato alla Biblioteca Nazionale per scrivere. È tutta un’altra storia. A casa c’è troppa confusione, televisori a tutto volume, gente che passa e spassa, apre mobili, prende cose, i nipotini che sono assai più peggio della bomba atomica, internet che distrae di continuo. Non puoi né leggere, né scrivere, né vedere un film. Fare un bel nulla.

Continua a leggere “Scrivere in biblioteca”

Deve accadere a prezzo ridotto per 7 giorni

Ho notato che durante il periodo di Natale molti hanno comprato il mio secondo e-book “Viaggio dentro  una storia” sul Kobo Store, ignorando quasi completamente il fratello maggiore “Deve accadere”.
La cosa che mi viene in mente è che essendo uno sconosciuto ed essendo “Deve accadere” a 2,99 euro anziché 0,99 come il fratellino minore, nessuno ha voluto darmi fiducia. Spesso molti cercano racconti gratuiti. Ho l’idea che se un testo interessa bisogna dargli un valore minimo, fosse anche 50 centesimi… Anche se Kobo e Amazon impediscono questo prezzo così basso per un autore che è editore di se stesso.

Continua a leggere “Deve accadere a prezzo ridotto per 7 giorni”