Capodanno a Londra con Andrea, Giulia e Francesco

Quest’anno il Capodanno va festeggiato in modo speciale. Sì, speciale, perché Andrea, Giulia e Francesco sono tornati, e aspettano te, a Londra. Ah, by the way, ieri, 15 novembre, è stato il compleanno di Andrea Marini. Gli avete fatto gli auguri? Come? È su Twitter.

Con “I motivi segreti dell’amore“, il terzo libro della serie “Le parole confondono“, i protagonisti ci portano per le vie di Londra in pieno Capodanno, assisteremo con loro al New Year’s Eve, la vigilia di Capodanno. Saremo con loro lungo il Tamigi ad augurarci il buon anno nuovo.

Continue reading “Capodanno a Londra con Andrea, Giulia e Francesco”

Annunci

I pancake di Mamma Far And Away

(C) Giovanni Venturi
(C) Giovanni Venturi

Da quando ho scoperto la passione per Londra ho iniziato a seguire il blog di una mamma italiana che vive a Londra. Mamma Far And Away, come ha chiamato il suo blog una donna che dà uno scorcio della sua vita quotidiana a Londra. Un blog interessante.

Il 28 febbraio, l’ultimo giorno di carnevale a Londra cade il Pancake Day. A Londra non festeggiano il carnevale, ma in questa occasione fanno questo dolce che ho mangiato a sbafo a capodanno dell’anno scorso a Leicester Square, la mia Leceister Square. Gustato mentre andavo in giro per queste bancarelle natalizie con il freddo che mi dava modo di respirare in maniera pulita e di farmi sentire l’inverno, cosa che non succede a casa mia.

Continue reading “I pancake di Mamma Far And Away”

Joe è tra noi: la trama

Ecco a voi la trama in 15 secondi:

Che effetto fa?

A me, che conosco ogni elemento della storia, dà brividi e angoscia.

Ho letto un autore che di angoscia e brividi fa il suo pane quotidiano. Ovviamente lui non ha mai scritto di fantascienza, ma le sue storie sono buone, almeno la maggior parte. A volte butta fuori testi decisamente commerciali, ma dopo 70 romanzi dovremmo meravigliarci se non accadesse.

Continue reading “Joe è tra noi: la trama”

partire per Londra…

Ecco, diciamo che abbiamo voglia di andare a Londra e di organizzarci e capirne il più possibile per risparmiare e per non incorrere in “brutte sorprese”.

Bisognerà trovare il volo aereo, poi prenotare dove dormire, cambiare qualche soldo e decidere in che modo spostarsi per la capitale.

Dopo un po’ di esperienza proverò a dare qualche consiglio.

Continue reading “partire per Londra…”

Londra: capodanno 2013

Purtroppo non sono potuto andare a Londra quando avrei pagato tutto la metà. Sono uno schiavo moderno e non posso decidere le date delle mie partenze in autonomia. Se cambiassi lavoro magari sì. Lo premetto perché non vorrei che qualcuno pensasse che ho soldi che mi colano dal naso e dalle tasche e non so che farmene perciò vado quando si spende il doppio.

A Londra sono atterrato il 29 dicembre scorso. C’era un certo freddo, ma la città mi ha accolto con un bel cielo luminoso e tanto sole. Preso l’Easy Bus a Gatwick mi sono beccato il solito viaggetto di un’oretta e passa per raggiungere la città. Alcuni passeggeri Italiani si erano portati delle valigie più grandi di loro e il tizio inglese del pullman dell’Easy Bus gli ha fatto un po’ di storie. Nonostante i biglietti pagati non voleva farli salire. Le valigie non riuscivano a entrare, erano mastodontiche.

Di solito quando viaggio cerco di ridurre al minimo le cianfrusaglie da portare appresso, perché già so che non indosserò capi nuovi ogni giorno. Non sono a casa mia, ma in viaggio turistico.

Continue reading “Londra: capodanno 2013”