“Il colore delle nuvole basse” di Mirko Lamonaca

In questo romanzo si parla di perdita. Il giovane Cédric, di appena sedici anni, ha perso il nonno, la nonna e il papà e il fratello sono andati via. Gli resta la sua bella cittadina, il suo migliore amico Thierry e il suo fratellino Antonie, un bambino di sei anni che si fa voler bene.

Continua a leggere ““Il colore delle nuvole basse” di Mirko Lamonaca”

nuova revisione di “Sai correre forte”

Immagine e artwork: (C) Giovanni Venturi

Ecco, ce l’abbiamo fatta, pareva che non finisse più. Ulteriore rilettura mirata a individuare specifici “errori” e relativa correzione. È stata abbastanza lunga. Pensavo: “ecco, ho finito” e poi: “ehi, visto che mi trovo correggendo, perché non controllo pure l’uso di questa espressione”. E quindi si scoprivano almeno altri due termini da correggere.

Poi è chiaro che a un certo punto ti fermi, ti guardi in giro e pensi. Direte: “il tempo lo passi a pensare?”.

Eh, vorrei saperlo pure io.

Insomma, non ho altro mezzo se non il blog di far sapere sei cose.

Continua a leggere “nuova revisione di “Sai correre forte””

almeno 10 motivi (buoni e cattivi) per rinunciare al selfpublishing

Ogni tanto fa moda. Parliamone ogni tanto.

(C) Ladyheart at Morguefile
(C) Ladyheart at Morguefile

Qualche giorno fa leggevo un articolo su Wired.it. L’articolo si intitolava: “Quali sono i migliori nuovi 10 selfpublisher italiani?”. Ecco era solo un titolo da clic. Cioè?

Arrivati sull’articolo l’autore spiegava che forse tra 4-6 mesi ci dirà quali sono questi 10 nuovi migliori selfpublisher. Chiaramente, visto che i l fenomeno del selfpublishing interessa sempre tutti nel bene e nel male, deve aver fatto un buon numero di clic senza dire nulla o molto poco.

Continua a leggere “almeno 10 motivi (buoni e cattivi) per rinunciare al selfpublishing”

“Le parole confondono”… volume due

Due anni e mezzo fa ho pubblicato il mio primo romanzo: “Le parole confondono”. Ne sono successe di cose da allora. I personaggi mi sono rimasti in testa per un po’, diciassette persone lo hanno letto e hanno detto la loro sul romanzo pubblicamente su Amazon. Qualcuno è entrato appieno nella storia al punto da coglierne gli elementi più profondi, cosa che non è da tutti i lettori. Sono rimasto folgorato da tre recensioni in particolare che mi hanno fatto amare ancora di più questa storia.

Continua a leggere ““Le parole confondono”… volume due”

“L’isola di Gaia” di Rita Carla Francesca Monticelli

lisoladigaia-kindleEccomi a recensire un libro che ho comprato il giorno stesso che è stato pubblicato, ma che per motivi vari ho dovuto rimandarne la lettura. Perché iniziare una recensione con questa precisazione? Semplice. Il libro mi è piaciuto ogni oltre possibile aspettativa per mille motivi e non so da dove iniziare.

Proviamoci.

Continua a leggere ““L’isola di Gaia” di Rita Carla Francesca Monticelli”

non leggere fa bene alla salute

"Cien anos de soledad"

(CC) Rosy: nessuna modifica dell’immagine: licenza

Articolo ispirato a quello di Marco Freccero sul perché non si legge.

Perché mai uno dovrebbe leggere se oggi ci sono così tante fiction italiane che vogliono insegnarti qualcosa e che vogliono farti la morale, intrattenerti? Una mia zia diceva che guardava una certa fiction in TV perché così ogni sera stava lì a piangere. Ecco, vedi. Perché devi leggere se puoi piangere ed emozionarti davanti a un capolavoro italiano?

Continua a leggere “non leggere fa bene alla salute”

tu che leggi selfpublisher e dici di non farlo

Blu window
(CC) Nicola Romagna / Flickr

Sì, parlo con te. Tu che dici che è un’indecenza questa moda che ognuno si pubblica da solo senza un editore che faccia da filtro e che solo gli editori pubblicano cose di qualità.

Hai letto la trilogia delle 50 sfumature edita da Mondadori?

Sicuramente, oppure hai letto “Switched. Il segreto del regno perduto (Lain)”, edito da Fazi? Primo volume di una trilogia, tra l’altro.

Continua a leggere “tu che leggi selfpublisher e dici di non farlo”

La mia maledizione: un libro di cui si poteva fare anche a meno

Titolo: La mia maledizione
Autore: Alessandro De Roma
ASIN: B00I31XBBS
Editore: Einaudi

Ho letto questo libro fino alla fine per capire se mi sfuggisse qualcosa, se, alla conclusione della storia, l’autore avesse in riserbo qualche sorpresa, ma è tutto restato invariato e asettico.

Continua a leggere “La mia maledizione: un libro di cui si poteva fare anche a meno”

nuova copertina per “Le parole confondono”

Il romanzo “Le parole confondono” ha abbondantemente compiuto l’anno. La pubblicazione risale a giugno 2013.

Il romanzo è disponibile sia in ebook che in cartaceo.

La copertina iniziale era già stata realizzata ben 3 anni prima della sua pubblicazione, avevo cercato il carattere giusto, comprato l’immagine adatta al tema. Già sapevo perfettamente come sarebbe andata la storia nel complesso, qual era il tema, insomma mi ero messo d’impegno, organizzato in tutto e per tutto. Il romanzo è diviso per capitoli in cui compare tipo diario la data all’inizio di ciascuno e a volte cambia all’interno, mi sono dovuto cercare i giorni della settimana di quelle date, rispettare una precisa cronologia per gli eventi, anche perché si comincia in media res, ovvero dalla fine, o quasi.

Continua a leggere “nuova copertina per “Le parole confondono””